Quest’anno l’Olimpia Legnaia mi fa l’onore di farmi scrivere il resoconto delle partite, quindi il racconto della partita Legnaia – Agliana 62-53 lo trovate sul sito ufficiale dell’Olimpia. Chiaramente lo stile è un pò più ufficiale e sobrio di quello che trovate abitualmente su Osservatorio Basket anche perchè non posso entrare nel sito di una società e inizire a scriverci, come invece faccio qui, di whiskey, sigari ed ex fidanzate nevrotiche.

Ah, novità di quest’anno, sul sito dell’Olimpia Legnaia ci trovate anche una mini intervista a coach Zanardo. Intervista fatta da me sempre subito dopo la partita.

Veniamo a noi. Quest’anno non faccio più la cronaca live della partita. Non c’ho più l’età. Già di quello che succede in campo ci capisco poco. Se poi mi devo mettere anche a spippolare sul cellulare, allora sono del gatto.

Serie C Gold
2ª giornata
sab 5 ott 2019
CANTINI LORANO SRL LEGNAIA 62
ENDIASFALTI LEGNAIA 53
PalaFilarete di Firenze

Allora, partita combattuta e in equilibrio fino alla fine. L’ha vinta Legnaia perchè, almeno stasera, è stata più profonda di Agliana. Tradotto in italiano: chi è entrato dalla panchina ha fatto una gran partita. La differenza fra le due squadre è stata soprattutto questa, la panchina.

“Questa mi piacerebbe vincerla”

Sergio Masi
presidente Olimpia Legnaia
5 minuti prima dell’inizio della partita

LEGNAIA

Nardi 7.5 – Fa un gran lavoro, accellera quando deve accellerare, rallenta quando deve rallentare. Una certezza in un mondo che di certezze ne offre poche.

Mascagni 8 – Si conferma il gran giocatore visto l’anno scorso. Miglior realizzatore della partita con 15 punti.

Rosi 7.5 – Utilissimo in difesa, mette a segno la tripla del primo sorpasso. Ha un buon tiro, deve tirare di più.

Del Secco 7.5 – Lo dissi già due anni fa: in Serie B farebbe un figurone.

Corzani 9 – Quando la partita rischia di trasformarsi in una corrida, trasmette calma alla squadra.

Cambi Matteo 8 – Fa canestri importanti nei momenti importanti.

Conti 8.5 – Stasera avrebbe segnato anche avesse tirato dal parcheggio del McDonald di Ponte a Greve.

Bandinelli 8 – M’è sempre piaciuto, anche quando sbagliava. Stasera non ha sbagliato niente.

Innocenti 7.5 – Playmaker old style, un ottimo acquisto.

Coach Zanardo 8 – E’ bravo. Ma che non si sappia in giro, sennò arriva qualche società importante e lo porta via da Legnaia.

AGLIANA

Zaccariello 7 – Si fa rispettare.

Nieri 5 – Che senso ha, a fine primo tempo, mettersi in mezzo al campo a protestare con l’arbitro per un minuto? Che senso ha?

Rossi 7.5 – Contro Legnaia gioca sempre bene. Per tutta la partita il gioco di Agliana dà l’idea di girare attorno a lui.

Tuci 7 – Forte ai rimbalzi, ma la difesa gialloblu nel complesso lo ha ben imbrigliato.

Romano 7 – Giocatore importante, gioca una buona partita, ma puo’ fare meglio.

Milani 6 – Due minuti in campo senza infamia e senza gloria.

Bogani Lorenzo 5.5 – Non mi ha convinto.

Cavicchi 5 – Vedi Nieri.

Salvi 5 – Le percentuali al tiro stasera sono bruttine.

Del Frate 6 – Qualcosa di buono lo fa vedere, ma deve dare un contributo maggiore. In termini di punti dico, l’impegno non si discute.

Coach Mannelli 5 – Sbaglia gli ultimi due minuti. Avrebbe dovuto ordinare il fallo sistematico per mandare Legnaia in lunetta e fermare il cronometro.

ARBITRI

Buoncristiani e Checcacchi 5 – Non fischiano i falli al tiro. Mancano all’appello almeno 7-8 falli per parte. Questa è una coppia da dividere.

“Questa è una grande vittoria”

Sergio Masi
presidente Olimpia Legnaia
5 minuti dopo la fine della partita

Concludendo, anche perchè sono già le 2 di notte e io domani lavoro, Olimpia Legnaia – Agliana è stata una gran bella partita. Chi è restato a casa ha proprio sbagliato. E’ stata una delle partite più belle viste negli ultimi 4 anni al Filarete. Io non so cosa farà quest’anno Legnaia, ma per quanto riguarda Agliana, state sicuri che quest’anno ne perde poche. Hanno sbarrocciato negli ultimi minuti quando si sono fatti prendere dal nervosismo, ma quando gioca con la testa tranquilla, Agliana è una gran bella squadra. Per questo la vittoria di Legnaia ha una importanza particolare.

Via, ora vado davvero a letto. Prima però, per festeggiare, scendo sotto casa, vado da quel gruppetto di ragazzetti che si sono messi sotto il mio terrazzo con lo stereo a tutto volume, gli spacco lo stereo in testa e poi vado a letto felice.

Condividi questo articolo