La notizia è di una decina di giorni fa, quindi ora se ne può parlare con calma e serenità. Mi riferisco alla separazione fra coach Alberto Tonfoni e il Basketball Club Lucca, squadra di SERIE C GOLD. La notizia completa potete leggervela sul sito Lucca in Diretta.

Ora, secondo me, la separazione era nell’aria già da mesi. Ma non tanto per i risultati, tutto sommato positivi, del club lucchese. Coach Tonfoni a Lucca ha fatto un ottimo lavoro, sia chiaro, tuttavia in questa stagione i biancorossi hanno avuto un problema. Il problema di Lucca in questa stagione, secondo me, è stata la gestione mentale delle partite. A me ha dato l’impressione di una squadra troppo umorale, troppo sensibile all’andamento della gara, a me è sembrata una squadra che si lasciava influenzare dagli eventi passando dalla carica eccessiva all’eccessivo scoramento a seconda dell’andamento delle partita. Sicuramente il problema non derivava dal coach, forse alcuni giocatori faticavano nei momenti chiave, ma comunque, si sa, quando c’è bisogno di fare un cambiamento strutturale, la prima cosa da cambiare è il coach.

Io non sono assolutamente in grado di capire le motivazioni di questo atteggiamento bipolare avuto dalla squadra nella stagione appena archiviata, però è chiaro che la società abbia voluto cambiare qualcosa nello staff tecnico e nel roster. Perché qualche giocatore va cambiato. A Lucca servono un paio di giocatori solidi mentalmente, giocatori che siano rocce in mezzo mare quando si scatena la tempesta. Questa la mia opinione, poi, chiaramente, come al solito, fate un po’ come vi pare.