Non capita spesso, ma è stavolta è successo e quindi vale la pena parlarne:il sito de La Gazzetta dello Sport ha pubblicato un articolo interessante sul basket toscano. Si tratta del ricordo del giocatore Mark McNamara, ex Livorno, morto la scorsa settimana.

Su Pistoia Sport invece ci si concentra sul Bottegone, società pistoiese che ha terminato il suo rapporto con Alessandro Capecchi, 16 anni vissuti al Bottegone in vari ruoli.

Merita un’occhiata anche un articolo di Firenze Basket Blog pubblicato un paio di settimane fa. Me lo ero perso, si parla della richiesta della Pallacanestro Femminile Firenze di partecipare alla Serie A2 2020/2021. Un salto di categoria, insomma.

Ma, se posso permettermi, l’articolo più interessante pubblicato in questi giorni lo troviamo sul sito della LBF, la Lega Basket Femminile. Si tratta di un comunicato stampa dell’USE Rosa Empoli dove, in mezzo alle solite frasi sul campionato appena concluso e sulle speranze per il futuro, cè una frase che secondo me le squadre di basket, tutte, maschili e femminili, professioniste e amatoriali, dovrebbero recitare a memoria, due volte al giorno, una la mattina e una la sera, di qui all’iscrizione al prossimo torneo. La frase è questa: Dobbiamo sapere quali saranno i costi che Fip chiederà per partecipare al prossimo campionato. Questa è la frase più importante scritta in questi mesi di pandemia da coronavirus. Tutto il resto, sono solo discorsi. Che valgono poco. Un pò come quelli che faccio io al pallazzetto prima di ogni palla a due.

Dobbiamo sapere quali saranno i costi che Fip chiederà per partecipare al prossimo campionato

USE ROSA EMPOLI