Una manciata di secondi alla fine, punteggio pari, o sotto di 1, 2 o 3 punti. Palla in mano. Chiunque fossero i compagni in campo, qualunque fosse la squadra avversaria, qualsiasi cosa avesse detto l’allenatore nel timeout precedente, qualunque schema il play avesse chiamato, di una cosa alla fine tutti, in campo e sugli spalti, erano sicuri con certezza matematica:…